Trova Regalo

Festa della Liberazione - 25 Aprile

Indice Articolo

Che cos'è

La festa della Liberazione è una giornata commemorativa nazionale, istituita per ricordare la liberazione dell'Italia dalla dittatura fascista e dall'occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale.

L'occasione vuole essere anche e soprattutto un omaggio alla Resistenza Italiana, ricordando tutti quei movimenti politico-militari che in Italia - dopo l'armistizio del 3 settembre 1943 e fino al maggio del 1945 - si opposero vittoriosamente al nazifascismo.

Festa della Liberazione - 25 Aprile
2,99 €
TRIXES Braccialetto da Polso Intrecciato Unisex con il Tricolore Italiano, Verde, Bianco e Rosso a 3 Intrecci per Eventi Sportivi e le Feste Nazionali

2,99 € - Acquista su Amazon

Alla Resistenza Italiana parteciparono, con operazioni di guerriglia, numerosi partigiani appartenenti a molteplici, e talora opposti, orientamenti politici, perlopiù confluiti nel Comitato di Liberazione Nazionale.

La vittoriosa lotta al nazifascismo costò grandi sacrifici umani tra le fila partigiane; pertanto, la festa della Liberazione vuole anche commemorare tutti coloro che, durante la Resistenza, deposero l'estremo sacrificio sull'altare della patria.

Sinonimi

La festa della Liberazione è nota anche come anniversario della liberazione d'Italia o anniversario della Resistenza; comunemente si parla anche di Festa del 25 aprile o più semplicemente di 25 aprile.

Quando si Festeggia

La Festa della Liberazione si celebra ogni anno in data 25 aprile.

L'anniversario della Liberazione d'Italia è considerato un giorno festivo; pertanto, le attività lavorative vengono per la maggior parte sospese.

Curiosità - Quali sono le Giornate Festive in Italia

8,95 €
BANDIERA ITALIA 150x90cm - BANDIERA ITALIANA 90 x 150 cm - AZ FLAG

8,95 € - Acquista su Amazon

Feste Simili

La festa della Liberazione non dev'essere confusa con festività simili o comunque a essa correlate, come ad esempio:

  • Festa del Tricolore: si festeggia ogni anno il 7 gennaio per ricordare la nascita della bandiera nazionale.
  • Anniversario dell'unità d'Italia: si festeggia ogni anno il 17 marzo per ricordare la proclamazione del Regno d'Italia, ovvero l'atto formale che nel 1861 sancì la nascita del Regno d'Italia.
  • Festa della Repubblica: si festeggia ogni anno il 2 giugno per ricordare la nascita della Repubblica Italiana, avvenuta dopo il referendum a suffragio universale del 2 giugno 1946.
  • Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate: si festeggia ogni anno il 4 novembre per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale.
9,01 €
T-WNYD Cappucci di coda di cavallo in maglia tricolore autunnali e invernali, vino rosso

9,01 € - Acquista su Amazon

Storia

Seconda Guerra Mondiale

Di seguito riportiamo le tappe salienti della seconda guerra mondiale, ricostruendo una timeline dei principali avvenimenti bellici, dallo scoppio del conflitto all'istituzione della festa del 25 aprile.

  1. Primo settembre 1939: con l'invasione tedesca della Polonia, ha inizio la seconda guerra mondiale; due giorni dopo, il 3 settembre, Francia e Regno Unito dichiarano guerra alla Germania
  2. Maggio 1940: attacco delle truppe tedesche sul fronte occidentale, con invasione di Paesi Bassi, Belgio e Francia
  3. 10 giugno 1940: Mussolini ritira la dichiarazione di non belligeranza fatta allo scoppio del conflitto e proclama l'entrata in guerra dell'Italia a fianco della Germania Nazista
  4. 22 giugno 1940: la Francia firma la resa. Instaurazione del regime di Vichy
  5. 27 settembre 1940: Germania, Italia e Giappone sottoscrivono il patto tripartito, con il quale si dà il via a un'asse di alleanza bellica ed economica tra le tre nazioni
  6. 22 giugno 1941: con l'operazione Barbarossa ha inizio l'invasione tedesca dell'URSS
  7. 7 dicembre 1941: l'attacco giapponese alla base navale americana di Pearl Harbor sancisce l'entrata in guerra degli USA
  8. 19-22 Novembre 1942: prima pesante sconfitta tedesca nella battaglia di Stalingrado
  9. 10 Luglio 1943: gli USA sbarcano in Sicilia
  10. 25 Luglio 1943: Mussolini viene sfiduciato dal re Vittorio Emanuele III e messo in arresto. Il maresciallo Pietro Badoglio diventa il nuovo capo del governo italiano
  11. 3 settembre 1943: l'Italia firma l'armistizio imposto dagli Alleati. Le truppe tedesche disarmano l'esercito italiano e occupano Roma, contrastando l'avanzata degli Alleati
  12. 9 settembre 1943: i partiti antifascisti costituiscono il Comitato Centrale di Liberazione Nazionale
  13. 13 ottobre 1943: il governo italiano di Badoglio dichiara guerra alla Germania; inizia a tutti gli effetti la Resistenza contro l'occupazione tedesca.
  14. 1 dicembre 1943: nasce la Repubblica Sociale Italiana (Salò) con a capo Mussolini e sotto il controllo tedesco; l'Italia è divisa in due: a nord occupata dai tedeschi, a sud sotto il controllo degli Alleati.
  15. 7 febbraio 1944: nasce formalmente il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia
  16. 4 giugno 1944: gli Alleati conquistano Roma
  17. 6 giugno 1944: sbarco in Normandia
  18. 26 agosto 1944: liberazione di Parigi
  19. 25 aprile 1945: il Comitato di Liberazione Nazionale proclama lo sciopero generale e l'insurrezione in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti; nel giro di pochi giorni si arriverà alla completa Liberazione dell'Italia.
    1. il messaggio del CLN viene trasmesso alla radio da Sandro Pertini (in seguito presidente della Repubblica Italiana dal '78 all'85)
    2. il 25 aprile Milano e Torino vengono liberate dall'occupazione tedesca e repubblichina
    3. la sera del 25 aprile Benito Mussolini viene catturato e fucilato il successivo 28 aprile
    4. il 29 aprile viene firmato l'atto ufficiale di resa dell'esercito tedesco in Italia
  20. 30 aprile 1945: l'Armata Rossa entra a Berlino, che si arrende dopo pochi giorni
  21. 8 maggio 1945: resa incondizionata della Germania - Fine della seconda guerra mondiale sul fronte europeo
  22. 6-9 agosto 1945: vengono sganciate, rispettivamente, le bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki
  23. 2 settembre 1945: resa dell'Impero giapponese - Fine della seconda guerra mondiale sul fronte asiatico
  24. 22 aprile 1946: il principe Umberto II, allora luogotenente del Regno d'Italia, emana un decreto legislativo che istituisce il 25 aprile come giorno di festa nazionale, limitatamente all'anno 1946
  25. 2 giugno 1946: il popolo italiano viene chiamato alle urne per decidere se continuare ad avere come forma di governo la Monarchia o se passare alla Repubblica;
  26. 1 gennaio 1948: entra in vigore la costituzione repubblicana italiana
  27. 27 maggio 1949: con la legge 260, la festa della liberazione viene istituzionalizzata stabilmente quale festa nazionale
14,36 €
La seconda guerra mondiale

14,36 € - Acquista su Amazon
18,70 €
Storia militare della seconda guerra mondiale

18,70 € - Acquista su Amazon
20,40 €
Seconda guerra mondiale: 1

20,40 € - Acquista su Amazon

Festeggiamenti e Simboli

Per celebrare la ricorrenza annuale della Liberazione, in occasione del 25 aprile, numerose Istituzioni organizzano manifestazioni pubbliche in memoria dell'evento.

Tra i simboli più conosciuti della Liberazione c'è il canto partigiano "bella ciao", accompagnato dal tipico e ritmico battimano.

Guarda il Video di "Bella Ciao"

Altrettanto conosciuta è la canzone "Fischia il vento", anche se rispetto alla precedente questo canto partigiano assume una connotazione maggiormente politica, visti i diversi richiami al comunismo.

11,95 €
Carnival 02981 - Parrucca Italia Tx in Busta

11,95 € - Acquista su Amazon
15,07 €
Parrucca Italia Sparata tricolore verde bianco rossa

15,07 € - Acquista su Amazon

Significato Politico

Il fenomeno della Resistenza Italiana fu intriso anche di aspetti politici e sociali relativi all'affermazione del comunismo e alla lotta di classe.

Ancora oggi, l'occasione del 25 aprile viene sfruttata da alcuni come simbolo dell'antifascismo e affermazione delle ideologie della sinistra estrema; questa strumentalizzazione politica della festa ha creato, e continua purtroppo a creare, sentimenti contrapposti negli italiani, tradendo lo stesso spirito della Resistenza, nella quale confluirono appartenenti a fedi politiche diverse ma uniti come fratelli nella lotta alla libertà.

Fosse ardeatine

Nell'immagine, i resti dell'eccidio delle Fosse Ardeatine.

Il terribile episodio si consumò il 24 marzo del 1944, quando le truppe di occupazione tedesche - come atto di rappresaglia per l'attentato partigiano di via Rasella del 23 marzo - uccisero 335 persone tra civili e militari italiani, prigionieri politici, ebrei e detenuti comuni.

Cosa Regalare

I gadget e le idee regalo per festeggiare la liberazione dell'Italia ne richiamano la storia e i simboli tipici: